di Paolo Balboni

Scenario

L’Autorità Italiana per le Garanzie nelle Comunicazioni, l’Autorità Antitrust, e l’Autorità Garante per la protezione dei dati personali hanno avviato, in data 30 maggio 2017, un’indagine congiunta al fine di individuare criticità connesse all’uso dei Big Data e al fine di definire un quadro di regole in grado di tutelare la protezione dei dati personali, la concorrenza dei mercati dell’economia digitale, i diritti del consumatore, ed il pluralismo nell’ecosistema digitale.

Questione principale

I Big Data si differenziano dagli altri dati per la considerevole quantità di dati raccolti, la continua evoluzione dei dati, la rapidità di analisi in tempo reale effettuata tramite l’utilizzo di complessi algoritmi, e la diversità dei dati. Oggigiorno, i Big Data sono divenuti essenziali per la crescita economica, l’offerta di servizi innovativi, la creazione di posti di lavoro e il progresso sociale. Tuttavia il loro uso può mettere in pericolo la riservatezza delle persone.

Tali dati rappresentano infatti un notevole patrimonio informativo il cui utilizzo comporta rischi per la Privacy, in particolare con riguardo alle pratiche di “re-identificazione” sulla base di informazioni apparentemente anonime. Conseguentemente la potenzialità dei Big Data può tradursi in puntuali ed analitiche profilazioni, da cui possono derivare discriminazioni e restrizioni delle libertà.

Le Autorità intendono analizzare se i Big Data possano porre barriere all’entrata nei mercati o alterare la concorrenza. L’indagine si concentrerà sull’impatto delle piattaforme online e dei relativi algoritmi sulla concorrenza dei mercati digitali, sulla riservatezza e la capacità di scelta del consumatore, e sul pluralismo informativo.

Implicazioni pratiche

L’informazione contenuta nei Big Data riveste un ruolo strategico per le imprese, in particolare per quelle che operano attraverso piattaforme online. Tali imprese generano nuove forme di valore dai dati personali, cosa che giustifica l’importanza dei Big Data per la concorrenza e il pluralismo informativo.

Le imprese devono tenere in considerazione che la fruizione delle notizie in rete avviene sempre più spesso attraverso intermediari digitali quali social network e motori di ricerca che utilizzano i dati personali come asset strategico. Ciò può incidere sulla net neutrality tra operatori di rete e fornitori di contenuti, e porre in pericolo la pluralità informativa.

Continueremo a seguire l’indagine al fine di illustrare ulteriori implicazioni pratiche.

Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Pubblicato il:

Ti interesserà leggere anche

Non perdere le novità

Non perdere le ultime novità dal mondo della Privacy e GDPR

Cliccando su ISCRIVITI esprimi il tuo consenso a ricevere comunicazioni e aggiornamenti su PrivacyRevolution da parte di Sistemi H.S. S.p.A., Titolare del trattamento.

Informativa al trattamento dei dati ex art. 13 Regolamento UE 2016/679

La informiamo che, ai sensi del Regolamento UE 2016/679 (infra: “Regolamento”), i Suoi Dati Personali saranno trattati da Sistemi HS S.p.A. con sede Via Torino 176 10093 Collegno (TO), in qualità di titolare del trattamento (“Titolare”).
Il Responsabile della Protezione dei Dati (“DPO”) è raggiungibile ai seguenti indirizzi: dpo@sistemihs.it  – sistemihsdpo@cert.unonet.it
Il Titolare tratterà i Suoi dati personali per la finalità di gestione delle comunicazioni e delle newsletter relative alla community PrivacyRevolution.
La base giuridica del trattamento è riferita all’espressione del consenso da parte dell’interessato al trattamento dei propri dati personali (art. 6(1)(a) del Regolamento).
Il conferimento dei Suoi Dati Personali per la finalità di cui sopra è facoltativo; non è prevista alcuna conseguenza in caso di un Suo rifiuto. In mancanza dei dati però, non sarà possibile per il Titolare inviarle alcuna comunicazione.
L’interessato ha la possibilità di revocare il consenso prestato e di opporsi a tale trattamento in ogni momento in maniera agevole e gratuita, anche scrivendo al Servizio Privacy presso il Titolare all’indirizzo: compliance@sistemiuno.it
I Suoi dati personali potranno essere condivisi con persone fisiche autorizzate dalla Titolare al trattamento di dati personali previa sottoscrizione di un accordo di riservatezza (es. dipendenti e amministratori di sistema); soggetti terzi coinvolti nella gestione delle attività legate alla predetta finalità, alcuni dei quali agiscono in qualità di responsabili del trattamento (l’elenco completo ed aggiornato è disponibile e consultabile previa richiesta a compliance@sistemiuno.it); soggetti, enti o autorità a cui sia obbligatorio comunicare i suoi dati personali in forza di disposizioni di legge o di ordini delle autorità.
Il Titolare non trasferisce i Suoi Dati Personali al di fuori dello Spazio Economico Europeo.
I suoi Dati Personali saranno conservati fino alla revoca del consenso prestato. È fatto salvo in ogni caso l’ulteriore conservazione prevista dalla normativa applicabile tra cui quella prevista dall’art. 2946 cod. civ. Maggiori informazioni sono disponibili presso il Titolare
Lei ha diritto di chiedere al Titolare, in qualunque momento, l’accesso ai Suoi Dati, la rettifica o la cancellazione degli stessi o di richiedere la limitazione del trattamento, o di ottenere in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico i dati che La riguardano nei casi previsti dall’art. 20 del Regolamento.
È possibile formulare una richiesta di opposizione al trattamento dei Suoi dati ex articolo 21 del GDPR nella quale dare evidenza delle ragioni che giustifichino l’opposizione: il Titolare si riserva di valutare l’istanza, che non verrebbe accettata in caso di esistenza di motivi legittimi cogenti per procedere al trattamento che prevalgano sui tuoi interessi, diritti e libertà.
In qualsiasi momento potrà revocare ex art. 7 del Regolamento, il consenso già prestato, senza che ciò pregiudichi la liceità del trattamento effettuato anteriormente alla revoca del consenso.
Le richieste vanno rivolte per iscritto al Titolare o al DPO ai recapiti sopra indicati. In ogni caso Lei ha sempre diritto di proporre reclamo all’autorità di controllo competente (Garante per la Protezione dei Dati Personali), ai sensi dell’art. 77 del Regolamento, qualora ritenga che il trattamento dei Suoi dati sia contrario alla normativa in vigore.

Unisciti a Privacy Revolution!

Iscrivendoti a Privacy Revolution riceverai gratuitamente aggiornamenti sulle ultime novità in campo Privacy, GDPR e Compliance, inviti a webinar ed eventi speciali!

Cliccando su ISCRIVITI esprimi il tuo consenso a ricevere comunicazioni e aggiornamenti su PrivacyRevolution da parte di Sistemi H.S. S.p.A., Titolare del trattamento.