Il Codice in materia di protezione dei dati personali (c.d. Codice privacy) e il relativo disciplinare tecnico obbligano il titolare del trattamento di un’azienda di Call Center a predisporre un’attività di formazione continua e adeguata a favore di tutti gli incaricati e responsabili del trattamento nonché le persone autorizzate a compiere operazioni sui dati (di solito, i dipendenti. In questo caso, gli addetti al call center).

Formare i dipendenti in materia di privacy è obbligatorio

Le stesso Codice Privacy stabilisce che i dati personali devono essere trattati e custoditi in modo da ridurre al minimo i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, di accesso non autorizzato o ancora  di trattamento non consentito o non conforme alla finalità del consenso.

La formazione è lo strumento con cui il Titolare dei dati dimostra di aver messo l’Incaricato del trattamento nelle condizioni concrete di adempiere al dovere indicato nell’atto di incarico, attraverso una formazione adeguata ed effettiva.

Pensate alla mole di dati che un Call Center si trova a gestire e custodire, a seconda dei diversi committenti e delle specifiche finalità del trattamento: dati anagrafici, contatti e-mail, numeri di telefono, indirizzi di domicilio/residenza. Pensate alle innumerevoli modalità di acquisizione, tipologie di trattamento, frequenza di contatto, esclusività o meno di utilizzo. Il trattamento spesso prevede la profilazione dell’utente, i cui dati in certi casi vengono venduti a terzi per finalità commerciali o di marketing. Su come gestire questi dati, e dei rischi connessi, ogni dipendente deve essere messo al corrente.

Gli obblighi del titolare del trattamento

Durante le ispezioni del Garante della Privacy, vengono spesso chiesti chiarimenti in merito alle modalità e tempistiche di formazione degli Incaricati, sin dalla loro assunzione.

Si tratta di una formazione permanente che deve essere personalizzata, cioè modellata sulle specifiche competenze, attività e mansioni di ogni incaricato, aggiornata in base all’evolversi della normativa e delle misure di sicurezza più tecnologicamente avanzate, e completa, poiché gli Incaricati devono essere consapevoli anche delle responsabilità e dei rischi connessi al trattamento dei dati.

Il Titolare del trattamento deve infatti documentare nel tempo l’attività di formazione, dimostrando di aver assolto agli obblighi di legge.

Le sanzioni civili e penali

Ben si comprende il perché la formazione in materia di Privacy degli incaricati sia obbligatoria per legge e che non costituisca una scelta discrezionale dell’azienda, bensì un adempimento necessario, la cui violazione può determinare sanzioni amministrative per omessa adozione di misure minime di sicurezza o l’incorrere in responsabilità civili e penali per danni cagionati a terzi (per saperne di più, approfondisci il tema del trattamento illecito di dati personali).

Unolegal: corsi di formazione Privacy dove, come e quando vuoi

Per adeguarti alla normativa, affidati a professionisti in materia di Privacy: un gruppo di specialisti che si occupano anche di formazione continua.

La formazione può essere erogata attraverso 4 modalità, a seconda delle esigenze della tua azienda:

  • Formazione in aula

Si rivolge a tutte le figure aziendali che si confrontano con la normativa: amministratori di sistema, responsabili HR, responsabili e incaricati privacy, attraverso corsi base e specialistici, su tutte le tematiche in materia di Privacy (da come adeguarsi al nuovo Regolamento Europeo al Codice della Privacy al Job Act).

Durante le lezioni di gruppo sarà possibile confrontarsi direttamente con il docente (ognuno di loro è certificato “Privacy Officer e Consulente Privacy”, secondo lo schema TÜV Italia) e richiedere l’approfondimento di specifiche tematiche, ulteriori e complementari.

  • Formazione online

Se preferisci la formazione qualificata a distanza, puoi scegliere tra i nostri corsi di formazione online, divisi per argomenti o per settore aziendale, realizzati da docenti certificati.

I corsi sono rivolti a tutto il personale coinvolto nel trattamento dei dati e hanno come scopo quello di mantenere i dipendenti aggiornati sulla normativa Privacy, intervenendo tempestivamente laddove ravvisino lacune o mancanze suscettibili di sanzioni.

Al termine del corso potrai verificare le tue competenze tramite un test finale e ricevere l’attestato di frequenza.

  • Consulenza personalizzata

Se preferisci un’analisi personalizzata, puoi farti affiancare (o affiancare i tuoi dipendenti) da uno degli esperti di Unolegal, il quale chiarirà ogni tuo dubbio e ti fornirà tutte le conoscenze necessarie per assolvere agli obblighi di legge.

Dopo la consulenza Privacy, sarai in grado di mantenere aggiornato un sistema di gestione privacy in grado di assolvere gli obblighi normativi in materia di: organigramma privacy, trattamento dei dati, analisi dei rischi, misure di sicurezza, informativa e consenso, incarichi e nomine, formazione, audit e verifiche.

  • Unolegal Tool

Per migliorare la gestione documentale della Privacy Compliance, puoi infine avvalerti del nostro strumento più innovativo: un software per gestire in modo strutturato l’analisi dei trattamenti, l’analisi dei rischi, la gestione delle valutazioni di impatto e tutti gli altri adempimenti di legge.

Al termine delle elaborazioni effettuate da Unolegal Tool, potrai generare i documenti privacy richiesti dal nuovo Regolamento Europeo.

Ricorda, hai tempo fino al 25 maggio 2018 per adeguarti al nuovo Regolamento Europeo in materia di Privacy: rimani aggiornato e metti al riparo la tua azienda da responsabilità e sanzioni.