Accountability oggi: intervista all’Avv. Luca Bolognini

Accountability intervista

In questa intervista per #PrivacyRevolution abbiamo approfondito con Luca Bolognini, data lawyer, saggista e presidente dell’Istituto Italiano per la Privacy e la valorizzazione dei dati il concetto di “Accountability” che costituisce il cuore del Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR).

Attraverso quattro quesiti abbiamo cercato di comprendere l’essenza di questo termine ed i risvolti pratici per le organizzazioni che lavorano quotidianamente sulla propria compliance al GDPR.

L’intervista è condotta dal Dott. Luca Leone, responsabile Servizi Privacy gruppo Sistemi Uno.

In breve

Cos’è oggi l’Accountability?

Analizziamo il termine Accountability e come il suo significato è mutato nel tempo da un concetto di rischio regolatorio interno dell’organizzazione a uno più ampio e rivolto all’esterno, in cui si ritrovano elementi di rimando alla sostenibilità.


Accountability o Responsabilizzazione?

Come incide l’anglicismo sul reale significato del termine? L’uso della traduzione in italiano “Responsabilizzazione” basta a comprendere qual è il vero impegno del Titolare del trattamento nel rispetto del GDPR, o sono necessari altri termini complementari?


Come il Titolare può raggiungere l’Accountability?

Vediamo come la responsabilità sostanziale di rispetto dei principi della norma e gli obblighi formali di dimostrazione rendono l’Accountability una vera sfida per il Titolare e, di riflesso, per i Responsabili del trattamento e come la tecnologia può essere un valido supporto per entrambi.


L’Accountability è un processo che si raggiunge definitivamente oppure è necessario mantenerla e aggiornarla?

Una prospettiva inedita sul rispetto del principio di Accountability: una volta costruita rimane incisa sulla pietra o si tratta di materia viva che necessita di cura costante?

Questa è solo una breve panoramica di ciò che ascolterete in questa intervista all’Avv. Luca Bolognini, rilasciata in esclusiva a Unolegal per la serie #PrivacyRevolution.

Buona visione.


Torna su